IMPRESE ITALIANE PROMUOVONO LE NOVITA’ SUL WELFARE AZIENDALE

welfare

27 aprile 2016

Sei aziende su dieci ritengono che le novità introdotte dalla legge di Stabilità 2016 in materia di Welfare Aziendale siano un’opportunità per ripensare e modificare il pacchetto di benefit per i dipendenti. Sono questi i risultati dell’analisi condotta da Marsh e Edenred su un campione di 186 aziende in Italia rappresentative di tutti i settori merceologici e di tutte le classi dimensionali.

Si tratta, dunque, di una sostanziale promozione delle modifiche normative recentemente previste dal Parlamento.

Entrando nel dettaglio, il welfare aziendale è l’insieme di benefit concessi fino ad ora solo su base volontaria dall’azienda ai suoi dipendenti sotto forma di servizi e prestazioni.

Con le modifiche apportate all’art.51 del Tuir, la Legge di Stabilità ha potenziato tali benefici attraverso:

  • il superamento dell’aspetto della volontarietà ai fini della detassazione di benefit per i dipendenti;
  • l’introduzione dell’esenzione Irpef anche per i servizi e le prestazioni assistenziali nei confronti di familiari anziani o non autosufficienti;
  • l’estensione dei benefici relativi ai servizi educativi goduti da dipendenti e familiari anche nell’età prescolare del bambino.

Misure che mostrano come si stia andando nella direzione di favorire il welfare aziendale anche nelle piccole medie imprese che risultano essere, dall’indagine condotta, le meno pronte a cogliere quest’opportunità.

Cristiano Dalgrosso, Affinity and Employee Health&Benefits Leader Marsh ha così commentato: “Siamo convinti che le novità introdotte dalla Legge di Stabilità favoriscano quella flessibilità in materia di benefit che oggi ancora manca in molte aziende e che riflette i mutati bisogni ed esigenze dei dipendenti.”

 

Per saperne di più e leggere l’articolo originale clicca qui

IMPRESE ITALIANE PROMUOVONO LE NOVITA’ SUL WELFARE AZIENDALE ultima modifica: 2016-04-27T18:16:30+00:00 da ADHR - Agenzia per il Lavoro