Area stampa

ADHR Group mette le persone al centro e cresce

L’agenzia per il lavoro fa registrare un aumento del fatturato, dei dipendenti

e del numero delle persone avviate al lavoro.

Di prossima apertura alcune nuove filiali nel nord Italia

 

Un’azienda in continuo movimento

 

 

Bologna, 21 gennaio 2019 – Con un fatturato passato da 51mln di euro nel 2015 a 67 mln di euro nel 2017, ADHR Group, agenzia per il lavoro che ha sede nel bolognese con filiali e uffici in tutta Italia, si dimostra un’azienda in salute capace di interpretare bene i cambiamenti e le richieste del mercato. Se, come è ovvio, la gran parte del fatturato deriva dal core business e cioè dal lavoro in somministrazione, dal 2016 sta aumentando la parte imputabile alla “ricerca e selezione” per la quale sono anche nati in Italia uffici metropolitani dedicati solo al servizio di Permanent Recruitment. Il peso di questa area di business sul fatturato complessivo, è cresciuto nel 2016 di oltre il 90% sull’anno precedente, facendo segnare un boom nel 2017 (+140%) per poi assestarsi su un +50% (stima 2018) pari circa a 1.934.520 mln di euro sul fatturato complessivo.

 

Tra sede, uffici permanent e filiali (35, situate per lo più nel nord Italia), lavorano attualmente per Adhr Group 113 dipendenti di cui 81 donne. L’età media è di 35 anni, calata di 1 anno rispetto al 2015 quando era di 36 anni.

 

Aumentati anche i lavoratori inseriti nelle aziende (somministrati): dai 9.174 del 2015 si è arrivati a 10.116 nel 2017. Di questi, la maggior parte è di sesso maschile, una tendenza costante negli anni. Dal punto di vista geografico, le regioni che hanno assorbito il maggior numero di lavoratori sono il Veneto (27% del totale dei somministrati. Erano il 12% nel 2015), l’Emilia-Romagna (26%. Erano il 17 nel 2015) e la Toscana (16%. Era il 20% nel 2015).

La maggior parte degli occupati, di cui la stragrande maggioranza con contratto di lavoro a tempo determinato, ha un’età compresa tra i 36 e i 49 anni (36%. Erano il 34% nel 2015). Seguono la fascia 26-35 anni con il 25% (ma erano maggioranza nel 2015 con il 35%) e quella fino a 25 anni (che nel 2015 rappresentava il 12% del totale). Facendo un raffronto 2015-2017 risulta evidente come stiano aumentando gli occupati over 36 anni e diminuendo quelli più giovani.

 

“I risultati che stiamo registrando mi riempiono di orgoglio – commenta Leonardo Nieri, Presidente ADHR Group –. Sappiamo cosa vogliamo e sappiamo come ottenerlo grazie anche a un processo di maturazione che ci ha consentito di costruire un’identità aziendale sempre più chiara. Oggi abbiamo una certezza, quasi ordinaria se vogliamo, ma mai scontata: mettiamo al centro la risorsa principale che abbiamo in azienda, le persone. È con le persone che portiamo avanti tutti i nostri progetti, con convinzione e amore nel fare le cose, ingredienti indispensabili per un lavoro di qualità e in grado di durare nel tempo. Grande importanza ha quindi il concetto di inclusività: sentirsi parte di qualcosa, condividere non solo obiettivi aziendali ma valori. E quando si riesce a condividere il senso e il valore per cui tutti partecipiamo all’attività di un’azienda, l’azienda diventa vincente”.

 

-----------------------------------

ADHR Group: agenzia per il lavoro che opera in tutto il territorio nazionale ma ha il suo quartier generale nel bolognese, a Castel Maggiore (Bo), ha chiuso il 2017 con un fatturato che sfiora i 67mln di euro. Conta 35 filiali in Italia e ha oltre cento dipendenti. Nata come agenzia per il lavoro, nel corso degli anni ha espanso le sue competenze ed è diventata un partner globale e affidabile per tutte le esigenze legate al personale e alla sua gestione. www.adhr.it

 

 

Ufficio stampa - KOALASTUDIO GIORNALISTI ASSOCIATI

Veronica de Capoa – 349 8110044 – veronica.decapoa@koalastudio.it

Rossella Pressi – 338 3391431 – rossella.pressi@koalastudio.it