FORMAZIONE

DIAMO VALORE ALLE RISORSE UMANE DI OGNI IMPRESA

ADHR Formazione è la società di training di ADHR GROUP che supporta le imprese attraverso l’individuazione e la realizzazione di corsi formativi personalizzati.
Formazione per noi significa valorizzare le risorse umane inserendole in percorsi formativi per l’acquisizione di nuove competenze e la crescita professionale.

FORMAZIONE PER LE IMPRESE

Proponiamo corsi di formazione per le aziende di tutto il territorio che intendano valorizzare le competenze delle proprie risorse o hanno necessità di adempiere agli obblighi formativi del decreto 81/08. A seguito di un’approfondita analisi dei fabbisogno aziendali, i corsi potranno essere richiesti a mercato o finanziati attraverso i fondi interprofessionali.

FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro:

  • concetti di rischio
  • danno – prevenzione
  • protezione
  • organizzazione prevenzione aziendale
  • diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali
  • organi di vigilanza, controllo e assistenza

Durata: 4 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Con riferimento alla lettera b) del comma 1 e al comma 3 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/2008, la formazione deve avvenire nelle occasioni di cui alle lettere a), b) e c) del comma 4 del medesimo articolo e deve essere stabilita in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda:

  • Rischi infortuni-Meccanici generali
  • Elettrici generali-Macchine
  • Attrezzature-Cadute dall’alto
  • Rischi da esplosione-Rischi chimici
  • Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri-Etichettatura
  • Rischi cancerogeni-Rischi biologici
  • Rischi fisici-Rumore, Vibrazione, Radiazioni
  • Microclima e illuminazione-Videoterminali
  • DPI-Organizzazione del lavoro, Ambienti di lavoro, Stress lavoro-correlato
  • Movimentazione manuale carichi-Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto)
  • Segnaletica, Emergenze-Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico
  • Procedure esodo e incendi-Procedure organizzative per il primo soccorso
  • Incidenti e infortuni mancati-Altri Rischi

Con riferimento alla lettera b) del comma 1 e al comma 3 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/2008, la formazione deve avvenire nelle occasioni di cui alle lettere a), b) e c) del comma 4 del medesimo articolo e deve essere stabilita in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda:

  • Rischi infortuni-Meccanici generali
  • Elettrici generali-Macchine
  • Attrezzature-Cadute dall’alto
  • Rischi da esplosione-Rischi chimici

Con riferimento alla lettera b) del comma 1 e al comma 3 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/2008, la formazione deve avvenire nelle occasioni di cui alle lettere a), b) e c) del comma 4 del medesimo articolo e deve essere stabilita in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.

  • Rischi infortuni – Meccanici generali
  • Elettrici generali – Macchine
  • Attrezzature – Cadute dall’alto
  • Rischi da esplosione – Rischi chimici
  • Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri – Etichettatura
  • Rischi cancerogeni – Rischi biologici
  • Rischi fisici – Rumore, Vibrazione, Radiazioni
  • Microclima e illuminazione – Videoterminali
  • DPI – Organizzazione del lavoro, Ambienti di lavoro, Stress lavoro-correlato
  • Movimentazione manuale carichi – Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto)
  • Segnaletica, Emergenze
  • Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico
  • Procedure esodo e incendi – Procedure organizzative per il primo soccorso
  • Incidenti e infortuni mancati – Altri Rischi

Durata: 8 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Con riferimento alla lettera b) del comma 1 e al comma 3 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/2008, la formazione deve avvenire nelle occasioni di cui alle lettere a), b) e c) del comma 4 del medesimo articolo e deve essere stabilita in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.

  • Rischi infortuni-Meccanici generali
  • Elettrici generali-Macchine
  • Attrezzature-Cadute dall’alto
  • Rischi da esplosione-Rischi chimici
  • Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri-Etichettatura
  • Rischi cancerogeni-Rischi biologici
  • Rischi fisici-Rumore, Vibrazione, Radiazioni
  • Microclima e illuminazione-Videoterminali
  • DPI-Organizzazione del lavoro, Ambienti di lavoro, Stress lavoro-correlato
  • Movimentazione manuale carichi-Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto)
  • Segnaletica, Emergenze
  • Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico
  • Procedure esodo e incendi-Procedure organizzative per il primo soccorso
  • Incidenti e infortuni mancati-Altri Rischi

Durata: 12 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Approfondimenti giuridico-normativi;
  • Aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • Aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • Fonti di rischio e relative misure di prevenzione.

Durata: 6 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Approfondimenti giuridico-normativi;
  • Aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • Aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • Fonti di rischio e relative misure di prevenzione.

Durata: 6 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Approfondimenti giuridico-normativi;
  • Aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • Aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • Fonti di rischio e relative misure di prevenzione

Durata: 6 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale; compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti ed infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;
  • Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  • Individuazione di misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi ed individuali messi a loro disposizione.

Durata: 8 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • MODULO 1 – Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori – La responsabilità civile e penale – I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D. Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità – La sorveglianza sanitaria – Il ruolo del RLS
  • MODULO 2 – I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi – La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori – Il documento di valutazione dei rischi (contenuti specificità e metodologie) – Gli obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione – Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza MODULO 3 – I sistemi istituzionali della prevenzione – Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive – La tutela assicurativa – La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica ex D.Lgs. 231/2001 – Modelli di organizzazione e gestione della sicurezza – Attrezzature di lavoro – Rischio elettrico e lavori elettrici (norma CEI 11-27)
  • MODULO 4 – L’informazione, la formazione e l’addestramento – Le tecniche di comunicazione – Il rischio da stress lavoro-correlato – Il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda – La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS): natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza – Rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi
  • MODULO 5 – La movimentazione manuale dei carichi: i rischi connessi con una delle attività più diffuse negli ambienti di lavoro -Metodologie per la valutazione dei rischi: la norma UNI ISO 11228-1- UNI ISO 11228-2 e UNI ISO11228-3-Rischio Videoterminali-I dispositivi di protezione individuale
  • MODULO 6 -I lavori in quota-Il rischio nei lavori in ambienti confinati-Gli agenti fisici: aspetti generali che li accomunano (rumore, vibrazioni meccaniche, campielettromagnetici, radiazioni ottico artificiali, microclima..)-Il rischio rumore-Il rischio vibrazioni
  • MODULO 7 -Il rischio chimico-Il rischio cancerogeno-I rischio biologico-Quali misure di sicurezza anticontagio COVID19 devono essere attuate nelle aziende?-Smart working
  • MODULO 8 -La valutazione del rischio incendio-la valutazione del rischio esplosione-L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze

Durata: 32 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Modulo 1:

  • l’incendio e la prevenzione incendi
  • principi della combustione
  • prodotti della combustione
  • sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio
  • effetti dell’incendio sull’uomo
  • divieti e limitazioni di esercizio
  • misure comportamentali

Modulo 2:

  • protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio
  • evacuazione in caso di incendio
  • chiamata dei soccorsi

Modulo 3:

  • presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili
  • istruzioni sull’uso degli estintori portatili avvalendosi di sussidi audiovisivi
  • prova pratica

Durata: 4 ore (2h Teoria, 2h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Principi sulla combustione e l’incendio:

  • le sostanze estinguenti
  • il triangolo della combustione
  • le principali cause di un incendio
  • i rischi per le persone in caso di incendio
  • i principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi.

Misure antincendio (prima parte) e misure antincendio (seconda parte):

  • reazione al fuoco; Gestione della sicurezza antincendio in esercizio ed in emergenza, resistenza al fuoco; con approfondimenti su controlli e manutenzione e sulla pianificazione
  • compartimentazione, di emergenza.
  • esodo;
  • controllo dell’incendio;
  • rivelazione ed allarme;
  • controllo di fumi e calore;
  • operatività antincendio;
  • sicurezza degli impianti tecnologici e di servizio.
  • Esercitazioni pratiche: presa visione e chiarimenti sulle attrezzature ed impianti di Presa visione e chiarimenti sui dispositivi di protezione individuale;
  • controllo ed estinzione degli incendi più diffusi; Presa visione del registro antincendio, chiarimenti ed esercitazioni
  • esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di riguardanti l’attività di sorveglianza.
  • utilizzo di naspi e idranti;

Durata: 8 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Modulo teorico
  • Lavoro in quota e pericolo di caduta.
  • Il rischio di caduta dall’alto e cenni sulla valutazione del rischio.
  • Prevenzione e protezione del rischio di caduta dall’alto.
  • Cenni sulla normativa di riferimento vigente.
  • Cenni sull’arresto in sicurezza della caduta dall’alto.
  • Protezione individuale e DPI.
  • Adeguatezza nella scelta dei DPI.
  • Obblighi dei lavoratori nell’uso dei DPI.
  • Caratteristiche dei DPI per la protezione delle cadute dall’alto.
  • La nota informativa del fabbricante.
  • Durata, manutenzione e conservazione dei DPI oggetto della formazione.
  • Procedura di verifica e controllo dei DPI oggetto della formazione.
  • Sistemi di protezione: posizionamento, trattenuta e anticaduta.
  • Continuità di protezione in quota e doppia protezione.
  • Cenni ai sistemi di accesso e posizionamento con funi.
  • Il punto di ancoraggio sicuro e i sistemi di ancoraggio.
  • Uso e limitazioni di utilizzo dei DPI oggetto della formazione.
  • Tirante d’aria nei sistemi anticaduta e fattore di caduta.
  • Modulo pratico
  • Illustrazione dei DPI oggetto della formazione.
  • Equipaggiamento corretto dei DPI oggetto della formazione.
  • Collegamento corretto dei DPI oggetto della formazione.
  • Posizionamento in appoggio su struttura verticale.
  • Accesso e posizionamento su scala semplice.
  • Accessi verticali e orizzontali con doppio cordino anticaduta.
  • Uso di ancoraggi portatili in fettuccia e di linea di ancoraggio orizzontale.
  • Soccorso dell’operatore in quota.

Durata: 8 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

MODULO A – Allertare il sistema di soccorso. Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.). Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza. Riconoscere un’emergenza sanitaria. Scena dell’infortunio, raccolta delle informazioni, previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili. Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato funzioni vitali (polso, pressione, respiro), stato di coscienza, ipotermia e ipertermia, Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso. Attuare gli interventi di primo soccorso. Sostenimento delle funzioni vitali: posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree, respirazione artificiale, massaggio cardiaca esterno.

Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso. Lipotimia, sincope, shock, edema polmonare acuto, crisi asmatica, dolore acuto stenocardico, reazioni allergiche, crisi convulsive, emorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico. Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

MODULO B – Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro. Cenni di anatomia dello scheletro, Lussazioni, fratture e complicanze, Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale, Traumi e lesioni toraco-addominali. Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro Lesioni da freddo e da calore, Lesioni da corrente elettrica, Lesioni da agenti chimici, Intossicazioni, Ferite lacero contuse, Emorragie esterne.

MODULO C – Acquisire capacità di intervento pratico. Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N, Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute, Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta, Tecniche di rianimazione cardiopolmonare, Tecniche di tamponamento emorragico, Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato, Tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

Durata: 16 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione:

MODULO A – Allertare il sistema di soccorso. Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.). Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza. Riconoscere un’emergenza sanitaria. Scena dell’infortunio, raccolta delle informazioni, previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili. Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato funzioni vitali (polso, pressione, respiro), stato di coscienza, ipotermia e ipertermia, Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso. Attuare gli interventi di primo soccorso. Sostenimento delle funzioni vitali: posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree, respirazione artificiale, massaggio cardiaca esterno.

Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso. Lipotimia, sincope, shock, edema polmonare acuto, crisi asmatica, dolore acuto stenocardico, reazioni allergiche, crisi convulsive, emorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico. Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

MODULO B – Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro. Cenni di anatomia dello scheletro, Lussazioni, fratture e complicanze, Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale, Traumi e lesioni toraco-addominali. Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro Lesioni da freddo e da calore, Lesioni da corrente elettrica, Lesioni da agenti chimici, Intossicazioni, Ferite lacero contuse, Emorragie esterne.

MODULO C – Acquisire capacità di intervento pratico. Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N, Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute, Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta, Tecniche di rianimazione cardiopolmonare, Tecniche di tamponamento emorragico, Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato, Tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici

Durata: 16 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • categorie di PLE (caratteristiche generali e specifiche);
  •  dispositivi di comando e di sicurezza;
  •  DPI specifici da utilizzare;
  •  controlli pre-utilizzo;
  •  modalità di utilizzo in sicurezza e rischi;
  •  procedure operative di salvataggio;
  •  posizionamento sul luogo di lavoro;
  •  esercitazioni pratiche
  •  manovre di emergenza

Durata: 10 ore (4h Teoria, 6h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Modulo Giuridico – Normativo

Panorama normativo in materia di Sicurezza ed Igiene nei Luoghi di Lavoro con particolare riferimento alle disposizione di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs 81/08). Responsabilità dell’operatore.

Modulo Tecnico

Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai transpallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso.

Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).

Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo. Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado). Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d’inerzia). Portata del carrello elevatore.

Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.

Componenti principali: forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.). Montanti di sollevamento (simplex – duplex – triplex – quadruplex – ecc., ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d’emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie dì funzionamento). Freni (freno di stazionamento e di servizio).

Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.

Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all’ambiente.

Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.

Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).

Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell’importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello.

Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedura di sicurezza durante la movimentazione e lo stazionamento del mezzo.

Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc. Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità. Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc..

Nozioni sui possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili:

  1. a) all’ambiente di lavoro;
  2. b) al rapporto uomo/macchina;
  3. c) allo stato di salute del guidatore.

Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi.

Modulo Pratico

Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.

Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.

Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.).

Prova Pratica di Guida

Durata: 16 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Il corso di formazione rivolto agli addetti alla conduzione di carrelli industriali semoventi, è conforme ai contenuti del punto 6.2 dell’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 e consente, previo superamento di una verifica finale, di conseguire l’attestato per il rinnovo dell’abilitazione all’uso dei carrelli elevatori.

Modulo giuridico normativo:

Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.lgs. n. 81/2008)

Responsabilità dell’operatore addetto all’uso del carrello elevatore

Modulo pratico:

Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello elevatore, dei vari componenti e delle sicurezze

Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello elevatore.

Valutazione finale

Durata: 12 ore (8h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Il corso di formazione rivolto agli addetti alla conduzione di carrelli industriali semoventi, è conforme ai contenuti del punto 6.2 dell’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 e consente, previo superamento di una verifica finale, di conseguire l’attestato per il rinnovo dell’abilitazione all’uso dei carrelli elevatori.Modulo giuridico normativo:

Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.lgs. n. 81/2008)

Responsabilità dell’operatore addetto all’uso del carrello elevatore

Modulo pratico:

Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello elevatore, dei vari componenti e delle sicurezze.

Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello elevatore.

Durata: 4 ore (1h Teoria, 3h Pratica)

Modalità di erogazione: In presenza

  • La normativa di riferimento.
  • Caratteristiche generali dell’apparecchio di sollevamento (principali tipologie).
  • Documentazione di corredo e contenuti del manuale di uso e manutenzione.
  • Modalità e tipi di controllo da effettuarsi sull’apparecchio di sollevamento.
  • Dispositivi di sicurezza presenti sull’apparecchio di sollevamento.
  • Dispositivi di protezione individuale (D.P.I.).
  • Segnaletica di sicurezza.
  • Utilizzo dell’apparecchio di sollevamento in sicurezza: modalità di movimentazione e trasporto dei materiali.
  • Tipologie, caratteristiche e corrette modalità d’uso delle attrezzature da imbracaggio.
  • Rischi specifici connessi all’uso dell’apparecchio di sollevamento.
  • Ruolo e responsabilità degli addetti alla manovra e manutenzione ordinaria del carroponte.
  • Analisi degli infortuni.

Durata: 8 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Il corso ha ad oggetto i seguenti temi:

  • P.R. 177/11: qualificazione delle imprese e dei lavoratori incaricati ai lavori in spazi confinati e/o ambienti con sospetto inquinamento;
  • La guida ISPESL è un manuale illustrato dalla Commissione Consultiva Permanente sui lavori in spazi confinati;
  • La rilevanza di una preventiva identificazione e valutazione dei rischi effettuata dal Datore di Lavoro per garantire la sicurezza durante i lavori in spazi confinati o ambienti sospetti d’Inquinamento;
  • Le procedure di lavoro e di emergenza negli spazi confinati e negli ambienti con sospetto inquinamento;
  • Il permesso di lavoro;
  • Le attrezzature utilizzate dagli addetti in Ambienti Confinati: caratteristiche tecniche e principali utilizzi dei misuratori di ossigeno e di inquinanti;
  • Impianti di rilevazione dei gas fissi: cenni sui principi per la progettazione e la regolare manutenzione;
  • Dispositivi D.P.I: autorespiratori, maschere filtranti e dispositivi di recupero dei lavoratori;
  • Prova Pratica di utilizzo di specifico strumento per la misurazione degli inquinanti , esplosività e presenza di ossigeno;
  • Prova pratica di accesso in uno spazio confinato e di recupero di un lavoratore on un’area specificatamente attrezzata;

Durata: 8 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Valutare i Dispositivi di Protezione Individuale più idonei;
  • Riconoscere un D.P.I. omologato;
  • Indossare ed utilizzare correttamente un D.P.I.
  • Valutare le situazioni di rischio;
  • Utilizzare correttamente i sistemi di protezione collettiva;
  • Conoscere i rischi legali e le sanzioni relative al mancato utilizzo dei D.P.I.;
  • Comprendere i manuali di uso e manutenzione di impianti e D.P.I;
  • Effettuare la revisione dei propri D.P.I.;
  • Programmare verifiche ispettive;
  • Adempiere alle misure di tutela per la sicurezza.

Argomenti Pratici del Corso

  • Riconoscere i D.P.I.;
  • Indossare in maniera corretta i D.P.I.;
  • Utilizzare i D.P.I. con un impianto anticaduta;
  • Effettuare la revisione dei propri D.P.I;
  • Come procedere in sicurezza su una copertura;
  • Mettersi in auto, sicurezza e cenni;
  • Effettuare il collaudo

Durata: 8 ore (4h Teoria, 4h Pratica)

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

FORMAZIONE A CATALOGO

  • il marketing digitale: definizione, pianificazione strategica e strumenti del web
  • seo
  • sito web e landing page
  • social network: instagram e tiktok

 Durata: da 40 a 180 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Introduzione alla comunicazione – cos’è la comunicazione aziendale e come è cambiata nell’ultimo decennio;
  • comunicare nel web 2.0 e 3.0;
  • la comunicazione efficace. Creazione del piano marketing/business plan suddiviso nelle seguenti attività:
  • Creare un piano editoriale efficace con pianificazione dei contenuti:
  • “Instagram: La creazione di valore attorno al brand e la forza delle immagini. Come i grandi brand utilizzano le piattaforme social per creare engagement con i potenziali clienti – approfondimento di casi di successo internazionali.

Durata: da 40 a 180 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • l’operatività nel punto vendita
  • tecniche di vendita
  • principi di customer care e gestione del cliente
  • la comunicazione e gestione del conflitto

Durata: da 40 a 180 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Fondamenti di informatica;
  • Word: Impostazioni di base, gestione della barra di accesso rapido, barra multifunzione e area di lavoro. Il righello, il riquadro delle attività, muoversi in uno o più documenti. La barra di selezione. Inserire un testo: paragrafi e principali tecniche di formattazione. Gli stili. Elenchi puntati e numerati. Intestazione e piè di pagina. Creazione, gestione e formattazione delle tabelle. Disegni, immagini e grafici. Tecniche di impaginazione e stampa.;
  • Excel: Impostazioni di base: creazione di una cartella di lavoro. Il foglio di calcolo, le celle, tecniche di inserimento e selezione. Gestione delle righe e delle colonne. Modificare i dati. Tipi di dato: numeri, testo, date. Formattazione. Gestione dei fogli di lavoro. Tecniche di ordinamento e filtri. Principali formule e funzioni, riferimenti relativi, assoluti e misti. Creazione di grafici.:
  • Power Point: Personalizzazione delle impostazioni e gestione del documento attivo. Modalità di visualizzazione, sequenza diapositive e note. Gestione e riorganizzazione di diapositive e sezioni. Segnaposto e caselle di testo. Le animazioni. Utilizzo dei temi :
  • Access: I database relazionali. Tabelle, campi record e chiavi primarie. I tipi di dato. Relazioni tra tabelle. Le query. Creazione e mantenimento di un database..

Durata: da 120 a 180 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Fondamenti di programmazione
  • I linguaggi di alto livello
  • Sintassi e semantica
  • Compilazione e interpretazione
  • Architettura di Java e ambienti di sviluppo
  • La programmazione strutturata
  • Applicazioni Java di base
  • Tipi di dato primitivi
  • Allocazione della memoria
  • Conversioni di tipo
  • Istruzioni di input/output
  • Uso degli operatori aritmetici e relazionali
  • Istruzioni condizionali
  • Le strutture di controllo
  • Algoritmi e loro implementazione tramite diagrammi di flusso e pseudocodice
  • Le tecniche decisionali finalizzate a risolvere problemi
  • Risoluzione di algoritmi mediante passi di raffinamento successivo (tecnica top-down)
  • Strutture di selezione (if, if/else, switch)
  • Strutture di iterazione (while, Do..while, for)
  • Uso degli operatori di incremento, decremento e assegnazione
  • Differenze tra Iterazioni controllate da contatori e da valori sentinella
  • Strutture di controllo nidificate
  • Gli operatori logici
  • I metodi
  • Le logiche di passaggio degli argomenti ai metodi
  • Visibilità delle variabili
  • Gli array
  • Struttura degli array
  • Passare un array ad un metodo: i passaggi per riferimento
  • Interrogazione di array
  • Tecniche di ordinamento
  • Simulazione e analisi di n lanci di un numero arbitrario di dadi mediante array
  • La programmazione basata su oggetti
  • Principi base della programmazione orientata agli oggetti
  • Differenze tra oggetti del mondo reale e oggetti nel mondo virtuale informatico
  • Creazione, utilizzo e terminazione di oggetti
  • L’importanza dei metodi costruttori
  • Logiche di incapsulamento
  • Modalità di accesso ai metodi e alle variabili di istanza
  • Visibilità delle classi
  • Gestione dei package
  • I modificatori di accesso e le informazioni nascoste
  • I membri static
  • La programmazione orientata agli oggetti:
  • Superclassi e sottoclassi
  • Ereditarietà e riutilizzo del software
  • Il polimorfismo
  • Il binding dinamico
  • Metodi e classi final
  • Creazione di interfacce: ereditarietà di interfaccia e implementazione,
  • Disegni, immagini e grafici. Tecniche di impaginazione e stampa.;

Durata: da 120 a 180 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Conoscenza del funzionamento dei principali componenti di un calcolatore
  • Autonomia nell’uso del sistema operativo Windows in termini di gestione delle applicazioni, creazione e organizzazione dei propri documenti, navigazione in internet ed uso della posta elettronica
  • Capacità di sviluppare semplici documenti in Word usando le tecniche di formattazione ed impaginazione principali
  • Conoscenze di Excel relative all’analisi e alla manipolazione dei dati mediante l’uso di tecniche di ordinamento, filtri e formule di base 
  • Autonomia nella creazione di semplici presentazioni in Power Point

Durata: da 40 a 120 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • La gestione dei rapporti e dell’interazione con fornitori.
  • Caratteristiche dei principali software di contabilità e di contabilità integrata;
  • Panoramica sui gestionali maggiormente diffusi in azienda e connessioni con SAP contabilità.
  • Gestione di software per la tenuta contabile di clienti e fornitori.
  • Panoramica sui gestionali maggiormente diffusi in azienda.
  • La Contabilità aziendale ha lo scopo di tenere nota dei fatti aziendali.,
  • Bilancio, Chiusure ed Aperture di Esercizio.
  • Natura, funzione e contenuto del bilancio d’esercizio e consolidato;
  • Tecniche di elaborazione e redazione del bilancio: gli indici di bilancio e riclassificazione; Stato Patrimoniale, Conto Economico; Nota integrativa e relazione sulla gestione.
  • Il bilancio consolidato: determinare il perimetro del consolidamento, metodi di consolidamento, operazioni di riconciliazione, gestione delle imposte differite e anticipate, redazione del bilancio consolidato.
  • Compilazione della documentazione relativa all’assunzione, trasformazione, cessazione del rapporto di lavoro per gli enti di riferimento

Durata: da 120 a 240 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Il sistema azienda e la sua organizzazione
  • La gestione aziendale dal punto di vista finanziario ed economico
  • La rilevazione contabile
  • Contabilità Generale, Partita Doppia, operazioni di esercizio
  • Utilizzo di fogli di calcolo elettronici per la contabilità generale 
  • Il bilancio d’esercizio e la nota integrativa

Durata: da 80 a 240 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Lettura degli impianti elettrici
  • Preparazione dei pezzi da saldare
  • Esecuzione dei vari tipi di saldatura di parti metalliche su materiali ferrosi
  • Finitura delle superfici saldate
  • Saldatura a filo
  • Saldatura TIG

Durata: da 80 a 240 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Elementi di lettura del Disegno Tecnico Meccanico
  • Elementi di Metrologia Industriale
  • Cenni di Metallurgia
  • Tecnologia Meccanica
  • Programmazione CAD/CAM
  • Programmazione MU a CNC e Pratica con le MU a CNC

 Durata: da 80 a 240 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Alfabeto e fonetica Meccanico
  • Pronomi personali soggetto. Verbo TO BE. Aggettivi possessivi. Articoli. Countable and uncountable nouns
  • Aggettivi e pronomi dimostrativi. Plurale dei sostantivi. Verbo TO HAVE GOT
  • Present Simple/ Present Continuous. Genitivo sassone.
  • Funzioni comunicative e lessico: i saluti e le presentazioni, l’ora, i numeri, la data, situazioni quotidiane

Durata: da 80 a 200 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Alfabeto
  • Presente indicativo dei verbi regolari
  • Pronomi Soggetto, tú/usted
  • Genere e numero dei sostantivi e degli aggettivi
  • Articolo determinativo e indeterminativo
  • hay/está/están
  • Aggettivi possessivi

VOCABOLARIO

  • Nomi e aggettivi riferiti a nazioni e nazionalità
  • Numeri
  • Descrizione di persone
  • La famiglia
  • I colori
  • I mezzi di trasporti
  • Al ristorante

COMUNICAZIONE

  • I saluti
  • Presentarsi
  • Identificarsi
  • Chiedere e dare informazioni su orario e luogo
  • Scusarsi
  • Descrivere luoghi e persone
  • Esprimere il possesso 

Durata: da 80 a 200 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

  • Uso della Duration Form e delle Ipotetiche con esercizi in aula. Costruzione della frase e uso dei tempi verbali nel linguaggio commerciale con esercizi in aula
  • Uso dei Linkers (connettivi). Word Formation: formazione delle parole con uso di prefissi e suffissi
  • Mailing commerciale: come si scrive una mail di lavoro (da informale a formale). Terminologia commerciale relativa a: invito a fiere, follow-up, richiesta di informazioni di varia natura, richiesta di offerte, offerte, pagamenti, spedizioni, solleciti, reclami
  • Terminologia contrattuale. Stesura di un contratto commerciale semplice. Certificati CE di qualità, technical data sheet.

 

Durata: da 80 a 200 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

Gestire telefonate aziendali

  • Verbi irregolari al presente.
  • Presente continuo.
  • Il verbo Haber e il passato.

Fissare appuntamenti con colleghi, superiori e clienti

  •  

Compilare formulari in spagnolo e lettura grafici

  • Verbi riflessivi
  • Pronomi oggetto diretti ed indiretti
  • Fare ipotesi
  • Simulazioni di incontri e discussioni di lavoro
  • Comparativi e superlativi.
  •  
  •  

Quotidianità in ogni professione: individuare i problemi e trovare le soluzioni

  • Offrire e chiedere aiuto
  • Essere d’accordo o meno.
  • Scusarsi
  • Scrivere e-mail professionali
  • Il futuro prossimo.
  • Organizzazione e struttura di un’impresa spagnola
  • Preparazione CV e lettere di presentazione.
  • Vocabolario strumenti di lavoro

Durata: da 80 a 200 ore

Modalità di erogazione: Videoconferenza/In presenza

TIROCINI FORMATIVI

Attiviamo tirocini formativi extra-curriculari, predisponiamo la documentazione necessaria supportando cliente e tirocinante.

E-LEARNING

Eroghiamo corsi di formazione inerenti alla formazione obbligatoria attraverso la nostra piattaforma e-learning.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I NOSTRI SERVIZI

La qualità flessibile del lavoro
L’eccellenza nel recruiting specializzato
Progetti su misura per lo sviluppo organizzativo
healthcare
Profili qualificati nei settori sanitario e farmaceutico